L’ANTENNA TELEVISIVA: COS’È E A COSA SERVE

Scopriamo da vicino l’apparato necessario alla ricezione del segnale televisivo all’interno delle nostre case: tipologie e qualità a confronto

Un’antenna TV è un’apposito dispositivo progettato per la ricezione di segnali televisivi: ne troviamo di due diversi tipi, quelle interne da posizionare sopra o accanto all’apparecchio televisivo, e gli apparati esterni, molto più complessi e  montati di solito sul tetto della casa ma che possono anche essere collocate in un soppalco, in una mansarda o in un luogo in cui le condizioni di asciutto e l’aumento della quota ne garantiscono una maggiore ricezione.

Le antenne esterne sono ovviamente più costose e di difficile installazione, ma sono necessarie per ottenere un’adeguata ricezione nelle aree più lontane rispetto alla stazione televisiva.

Le antenne sono dotate di un pattern di radiazione unidirezionale, quindi per ottenere il risultato ottimale la corretta estremità deve essere puntata verso la stazione TV.

Quindi, il segnale televisivo ricevuto trasmette la linea di trasmissione direttamente nella casa.

Le antenne più vecchie utilizzavano un cavo piatto doppio da 300 OHM, e doveva essere tenuto lontano da oggetti metallici e montato su materiali isolanti; oggi ovviamente questo problema non si pone e le antenne moderne utilizzano gli ultimi standard in fatto di velocità e sicurezza.

A livello di ricezione, un’antenna può essere dotata di un numero variabile di elementi di aste: quanti più saranno questi elementi, maggiore sarà la qualità del segnale ricevuto.

Chiudi il menu